Tortelli milanesi di Carnevale

Come non proporre, in questo periodo, una ricetta per un dolcetto di Carnevale da fare in casa? ecco qui un dolce fritto tipicamente milanese, molto simile alle mie adorate “frittelle” padovane: i tortelli di Carnevale! Richiedono un po’ di buona volontà e nascondono, in effetti, qualche insidia nella preparazione…ma nei freddi pomeriggi d’inverno sono un’ idea divertente da fare e gustare in compagnia!

Ingredienti (per 6 persone): Per l’impasto: 100 gr di burro; 300 gr di farina; 250 ml di latte; 1/2 bustina di lievito in polvere; la buccia grattugiata di 1 limone; 1 pizzico di sale; 8 uova intere e 2 tuorli; 1 bustina di vanillina; 100 gr. di zucchero. Per cospargere: zucchero semolato q.b.. Per friggere: olio di semi q.b.

Preparazione:  in un contenitore, setacciare la farina assieme al lievito. In un tegame, versare il latte assieme al burro, allo zucchero, alla vanillina, al sale e alla scorza di limone grattugiata. Portare ad ebollizione mescolando, quindi togliere il tegame dal fuoco, versare dentro la farina e il lievito tutto in una volta e mescolare energicamente fino ad amalgamare gli ingredienti ed ottenere una “palla” compatta. Mettere di nuovo il composto sul fuoco (basso) e mescolate un paio di minuti, fino a che vedrete apparire sul fondo una patina biancastra. Trasferire l’impasto in una ciotola e lasciarlo intiepidire. Una volta intiepidito, aggiungete al composto un uovo alla volta, mescolando per bene: non aggiungete l’uovo successivo finché il precedente non sarà stato completamente assorbito. Si dovrà ottenere un composto fluido ma non liquido. In un tegame dai bordi alti, versare dell’olio di semi e portarlo ad una temperatura calda ma non bollente. I tortelli dovranno friggere lentamente per non scurirsi di colpo mantenendo l’interno crudo, quindi, prima di friggerne uno, fate una prova con pochissimo impasto; quest’ultimo dovrà dorarsi lentamente. Quando l’olio sarà pronto, prelevare con un cucchiaio un quantitativo di impasto del volume di una noce; con un altro cucchiaio fare scivolare l’impasto nell’olio e, dopo aver contato fino a 5, girare il tortello per farlo dorare e gonfiare in egual misura su tutta la superficie. Per mezzo di una schiumarola, prelevare il tortello ormai dorato, porlo a sgocciolare dell’olio in eccesso su della carta assorbente da cucina e poi farlo rotolare nello zucchero semolato.

Se si vuole farcire i tortelli di Carnevale, dopo la frittura, bucare i tortelli, riempirli di crema e poi cospargerli di zucchero.

Consigli: seguite alla lettera il procedimento, specialmente nella cottura…e non bruciateli, come è successo a me.. eh eh! in ogni caso, per le meno “volenterose”, esistono in commercio degli ottimi impasti preparati per frittelle/tortelli (consiglio quelli Cameo!) a cui basta solo aggiungere pochi ingredienti e la preparazione sarà un pò meno laboriosa, ma ugualmente divertente!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: