Sapore di mareeee…..Spaghetti allo scoglio e alle vongole

Anche se siamo in pieno inverno, scrivo oggi la ricetta degli spaghetti allo scoglio! Perchè?! Perchè oggi ero a Jesolo (VE) a festeggiare il Carnevale in riva al mare (bello no?!) e non potevo non fermarmi a pranzare in una tipica trattoria di pesce… dopo aver gustato delle divine “linguine allo scoglio dello chef”, mi è venuta una super-voglia di rifare questo piatto a casa! Infatti, sia in estate che in inverno è sempre una meraviglia per chi, come me, ama il pesce “in tutte le salse”! Certo, è una ricetta un pochino costosa e che richiede un pò di tempo se si vogliono utilizzare, come è altamente consigliabile, frutti di mare freschi…ma vuoi mettere la soddisfazione e la bontà?! A questo proposito, vale la pena di dire che, a parte le cozze e vongole, nella ricetta possono venire usati frutti di mare a piacere, come cannolicchi, seppioline, gamberi, scampi..insomma, quello che vi piace di più e che trovate sul banco del pesce! Ma procediamo….

Ingredienti per 4 persone: 4 spicchi di aglio, qualche mestolo di brodo di pesce, 300 gr.di calamari, 500 gr di cozze, 500 gr. di vongole, 4 scampi, 300 gr di pomodori ciliegino, ½ bicchiere olio extravergine di oliva, 4 cucchiai di prezzemolo tritato, 320 gr. di spaghetti, ½ bicchiere di vino bianco.

Preparazione: Per prima cosa pulire molto bene sotto l’acqua fredda le  cozze eliminando quelle rotte o aperte, quindi togliere loro il bisso (barbetta) che fuoriesce dalle valve e grattare il guscio  con un coltellino o con una paglietta nuova di acciaio; per quanto riguarda le vongole veraci, per eliminare quelle piene di  sabbia, prenderne una alla volta, picchiare la vongola con la parte del taglio sopra un tagliere di legno e verificare se fuoriesce del nero. Se questo accade, gettare via la vongola perchè sarà piena zeppa di sabbia scurissima. A questo punto, sciacquare molto bene cozze e vongole pulite sotto l’acqua fredda corrente, quindi scolarle. Porre le vongole dentro ad un tegame a fiamma piuttosto vivace, coprire con un coperchio e lasciare che si dischiudano, poi spegnere il fuoco e lasciarle al caldo. Ripetere lo stesso procedimento anche per le cozze. Passare ai calamari: pulirli, dividere le sacche dai tentacoli e poi tagliare le sacche ad anelli. Mettere in un tegame uno spicchio di aglio schiacciato (o intero se si preferisce toglierlo dopo la cottura) e 2-3 cucchiai di olio, farlo dorare e aggiungere i calamari; quando questi si sbianchiranno, aggiungere il vino bianco, lasciarlo leggermente sfumare e poi aggiungete il prezzemolo; lasciate cuocere per 10 minuti, quindi spegnete il fuoco e tenete al caldo. E’ il turno degli scampi: lavarli, asciugarli e praticare un taglio centrale sull’addome che parte dalla coda e arriva alla testa. Sull’estremità della coda è visibile, tra le carni, un filetto nero: si tratta dell’intestino che se non verrà eliminato risulterà amarognolo, quindi prendere uno stecchino di legno e fatelo fuoriuscire, poi estraetelo delicatamente con le dita. A questo punto, mettete in una padella 2-3 cucchiai di olio con uno spicchio di aglio tagliato a metà, farlo leggermente dorare e poi unire gli scampi e farli rosolare su tutta la superficie. Spegnere il fuoco e tenere anche gli scampi al caldo. Lavare e tagliare i pomodorini a metà. In una padella capiente, mettere 4 cucchiai di olio e due spicchi di aglio da far dorare: aggiungere i pomodorini e lasciarli ammorbidire senza che si spappolino. Nel frattempo mettere a lessare gli spaghetti in abbondante acqua salata. Attendendo la cottura della pasta, aggiungere in padella, assieme ai pomodorini, i calamari con il loro fondo di cottura e anche il liquido di cottura di cozze e vongole filtrato attraverso un colino a maglie fini. Tre minuti prima della fine della cottura della pasta, scolarla e aggiungerla in padella, quindi terminare la cottura facendola saltare assieme ai liquidi aggiunti. Se fosse necessario, aggiungere anche qualche mestolo di fumetto di pesce. Un minuto prima della fine della cottura della pasta, aggiungere il prezzemolo tritato, le cozze, le vongole e gli scampi. Terminare gli spaghetti allo scoglio regolando eventualmente di sale e pepe. Servire immediatamente caldi.

Video tutorial : http://ricette.giallozafferano.it/Spaghetti-allo-scoglio.html

Visto che ci sono, e per restare in tema di primi piatti di mare, pubblico anche la ricetta degli spaghetti alle vongole.. più semplici, ma sempre buoni ed efficaci! 

Per le dosi: calcolare circa 200 gr. di vongole a persona

Preparazione degli spagheti alle vongole in bianco:  Tagliare 2-3 spicchi d’aglio e farli soffriggere in una padella con dell’olio d’oliva fino a farli imbiondire. Aggiungere poi le vongole ben pulite scolate e farle cuocere a fuoco vivo per 2-3 minuti fino a che si sono aperte tutte. A questo punto sgusciare la metà delle vongole lasciando da parte le altre per la decorazione (la metà sgusciata resta nella padella con l’olio). Aggiungere il prezzemolo tritato finemente, sale ed una punta di peperoncino e poi versare nella padella gli spaghetti cotti molto al dente. Fare insaporire gli spaghetti nell’olio per almeno un minuto e servire immediatamente decorando con le altre vongole non sgusciate.
Versione col pomodorino schiacciato: Si procede nello stesso modo della prima ricetta, però dopo aver sgusciato metà delle vongole si aggiungono all’olio 7-8 pomodorini schiacciati, il prezzemolo tritato finemente, il sale ed il peperoncino e si fa cuocere per un minuto a fuoco vivo. Poi si aggiungono gli spaghetti e si serve come nella ricetta precedente.
Versione con la salsa di pomodoro: Si prepara una salsa di pomodoro facendo soffriggere in una padella con olio d’oliva 2-3 spicchi d’aglio e cuocendo il pomodoro per 7-8 minuti. Dopo di che, aggiungere le vongole e farle aprire tutte a fuoco vivo. A questo punto sgusciare la metà delle vongole lasciando da parte le altre per la decorazione (la metà sgusciata resta nella padella con l’olio). Aggiungere il prezzemolo tritato finemente, sale ed una punta di peperoncino e poi versare nella padella gli spaghetti cotti molto al dente. Fare insaporire gli spaghetti nel sugo per almeno un minuto e servire immediatamente decorando con le altre vongole non sgusciate.

Link “televisivo”: http://www.la7.it/imenudibenedetta/pvideo-stream?id=i502202

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. ila&thecity
    Feb 27, 2012 @ 13:59:50

    Grazie Ilaria per questa ricetta così dettagliata! Attingerò sicuramente da qui quando deciderò di riprooportela a casa. Un bacio ! La mamma

    Rispondi

  2. ilaria
    Feb 27, 2012 @ 17:38:26

    E brava la mammina!!!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: