Pesce spada impanato al forno o all’arancia

Ho testato queste due ricette e direi che sono un’ottima soluzione per rendere gustoso il pesce spada. Le condivido!

Pesce spada impanato al forno

Ingredienti: pesce spada in tranci, olio, parmigiano, pangrattato, sale, pepe, origano, prezzemolo, limone.

Preparazione: Lavare i tranci di pesce spada, asciugarlo con la carta assorbente da cucina e poi ungerlo con un pò di olio. In un piatto mettere il parmigiano, l’olio extravergine di oliva, il sale, il  pepe, l’origano, il parmigiano e il prezzemolo tritato, mescolarli bene e poi impanare itranci di pesce spada. Premere bene il pesce sul pangrattato in modo da far aderire la panatura. Metterte i tranci su una teglia coperta di carta da forno e cuocere il pesce spada in forno preriscaldato a 180°C per 20 – 25 minuti. A metà cottura girare il pesce in modo da cuocerlo uniformemente. Sfornare il pesce spada e servirlo con delle fettine di limone e con una vinaigrette di olio, sale, succo di limone, prezzemolo tritato.

Pesce spada all’arancia

Ingredienti: pesce spada in tranci, olio, aglio, 1 arancia, erba cipollina, sale.

Preparazione: Fare soffriggere lo spicchio d’aglio in un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, unire i tranci di pesce spada lavati e asciugati. Far cuocere un paio di minuti per parte, girando i tranci senza romperli. Aggiungere il succo di arancia e fate cuocere ancora per qualche minuto, aggiungendo poi l’erba cipollina tagliata grossolanamente e le scorette di arancia. Salare e servire col sughetto di cottura.

Lonza di maiale con le mele o al latte

Pranzetto della domenica a casa di mammà..e cosa bolle in pentola? uno dei suoi must: la lonza di maiale con le mele, piatto delicato e buonissimo, ideale per un pranzo in famiglia! Visto che voglio impararla a fare anch’io, mi sono decisa a riportare la sua ricetta sul blog. Con l’occasione, aggiungo anche la versione della lonza al latte,  altra alternativa semplicissimada non dimenticare!

Lonza di maiale con le mele

Ingredienti : 800 gr di lonza di maiale, 2 mele renette, 50 gr di margarina, 1 rametto di rosmarino, qualche foglia di salvia, 1 bicchiere di vino rosso, sale.

Preparazione: fare rosolare il pezzo di carne in una casseruola con la margarina, la salvia e il rosmarino. Appena tutto avrà preso un bel colore dorato, unite le mele sbucciate e tagliate a dadini. Irrorare con il vino, regolare di sale e continuare la cottura su fuoco basso per un’ora circa, in modo che le mele si spappolino e la carne cuocia bene. Servire la lonza tagliata a fette e coperta con la salvia.

 

Lonza di maiale al latte:
Ingredienti: 800 gr di lonza di maiale, 500 ml di latte intero fresco, 20 g di burro, 4-5 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 1 spicchio di aglio, sale e pepe q.b..
Preparazione: In una pentola mettere l’olio, il burro, lo spicchio d’aglio e la carne. Mettere sul fuoco e fare rosolare a fuoco alto molto bene tutti i lati. Quando sarà ben dorata tutto aggiungere il latte e abbassate il fuoco. Cuocete per 1 ora e mezza e fuoco lento. Lasciare intiepidire e tagliare la carne a fette; intanto far riscaldare il sughetto che creatosi e adagiatevi poi dentro le fettine di carne. Quando li potete reperire di stagione, questa carne è buona accompagnata da patatine novelle e carciofi.

..from London: The best traditional british christmas pudding recipe

Entriamo piano piano in atmosfera natalizia… direttamente da London City, un’amica segnala questo link di british e irish food… da sbirciare e provare!!

http://britishfood.about.com/od/christmas/r/xmaspud.htm

 in particolare, ecco la ricetta originale del pudding tradizionale inglese, tratta da questo link:

Prep Time: 45 minutes

Cook Time: 8 hours

Marinating Time: 12 hours

Total Time: 20 hours, 45 minutes

Ingredients:

  • Serves 8 – 10
  • 1lb /450g dried mixed fruit (use golden raisins/sultanas* , raisins, currants)
  • 1 oz /25 g mixed candied peel, finely chopped
  • 1 small cooking apple, peeled, cored and finely chopped Grated zest and juice
  • ½ large orange and
  • ½ lemon
  • 4 tbsp brandy, plus a little extra for soaking at the end
  • 2 oz /55 g self-raising flour, sifted
  • 1 level tsp ground mixed spice
  • 1 1/2 tsp ground cinnamon
  • 4 oz /110 g shredded suet, beef or vegetarian
  • 4oz /110g soft, dark brown sugar
  • 4 oz /110 g white fresh bread crumbs
  • 1 oz /25 g whole shelled almonds, roughly chopped
  • 2 large, fresh eggs

Preparation:

  • Lightly butter a 2½ pint/1.4 litre pudding basin.
  • Place the dried fruits, candied peel, apple, orange and lemon juice into a large mixing bowl. Add the brandy and stir well. Cover the bowl with a clean tea towel and leave to marinate for a couple of hours, preferably overnight.
  • Stir together the flour, mixed spice and cinnamon in a very large mixing bowl. Add the suet, sugar, lemon and orange zest, bread crumbs, nuts and stir again until all the ingredients are well mixed. Finally add the marinaded dried fruits and stir again.
  • Beat the eggs lightly in a small bowl then stir quickly into the dry ingredients. The mixture should have a fairly soft consistency.
  • Now is the time to gather the family for Christmas Pudding tradition   of taking turns in stirring, making a wish and adding a few coins.
  • Spoon the mixture in to the greased pudding basin, gently pressing the mixture down with the back of a spoon. Cover with a double layer of greaseproof paper or baking parchment, then a layer of aluminum foil  and tie securely with string.
  • Place the pudding in a steamer set over a saucepan of simmering water and steam the pudding for 7 hours. Make sure you check the water level frequently so it never boils dry. The pudding should be a deep brown color when cooked. The pudding is not a light cake but instead is a dark, sticky and dense sponge.
  •   Remove the pudding from the steamer, cool completely. Remove the paper, prick the pudding with a skewer and pour in a little extra brandy. Cover with fresh greaseproof paper and retie with string. Store in a cool dry place until Christmas day. Note:The pudding cannot be eaten immediately, it really does need to be stored and rested then reheated on Christmas Day. Eating the pudding immediately after cooking will cause it to collapse and the flavours will not have had time to mature.
  • On Christmas day reheat the pudding by steaming again for about an hour. Serve with Brandy or Rum Sauce,  Brandy Butter   or Custard. 
    Left over Christmas pudding can be reheated by wrapping tightly in aluminum foil and heating through in a hot oven.

 

Risotto al radicchio, salsiccia e crema di gorgonzola

INGREDIENTI (dosi per 4 persone): 4 pugni di riso, 1 lt. di brodo, vino bianco, 200 gr. di salsiccia, 200 gr. di radicchio, 1 scalogno, 1 noce di burro, olio q.b., parmigiano grattuggiata, 30 gr. di gorgonzola, 1 goccio di latte.

PREPARAZIONE: Soffriggere la cipolla tagliata sottile in una casseruola con un filo d’olio e 1 noce di burro. Nel frattempo tagliare a listarelle il radicchio, privare la salsiccia della pelle e sbriciolarla. Versare la salsiccia nel soffritto e farla rosolare per qualche minuto, quindi aggiungere il riso e farlo tostare. Unire il radicchio e lasciarlo appassire sfumando con il vino bianco. A questo punto iniziare ad aggiungere il brodo, un mestolo per volta, finchè il riso non sarà pronto. Dopo l’ultimo mestolo versare il parimigiano e mantecare il risotto, togliendolo dal fuoco; infine, aggiungere la crema di gorgonzola che nel frattempo avremmo ottenuto facendo sciogliere in un pentolino il gorgonzola e il latte. Mescolare il tutto e servire caldo, magari decorando il piatto con qualche foglia di radicchio a crudo che avremmo conservato a parte.

Lovely day in Torino ♥

e per i più golosi, consiglio: fermatevi all’antica Pasticceria Ghigo in Via Po! http://www.pasticceriaghigo.it/welcome/

Ciambellona allo yogurt… soffice facile e leggera

Torna l’inverno e con lui i pomeriggi in casa fatti di  coccole sul divano sotto le copertina…. e torna anche la voglia di allietare questi momenti di relax casalingo con dolci merende! e cosa c’è di meglio di una torta fatta in casa con tanto amore? l’idea di oggi è la ciambella allo yogurth, soffice e ottima sia per merenda che colazione! Molto facile e leggera , soprattutto per la tecnica di misurazione “dei 7 vasetti” che impazza nel web e che davvero semplifica le dosi!! Da provare.

Ingredienti: 1 vasetto di yogurt intero naturale o anche alla frutta, 2 vasetti di zucchero (si misurano col vasetto dello yogurt utilizzato), 3 vasetti di farina, 1 vasetto di olio di semi o di oliva, 3 uova intere, 1/2 bustina di lievito per dolci.

Preparazione: Sbattere lo yogurt, lo zucchero, l’olio e le uova con la frusta. Aggiungere, quindi, la farina un vasetto alla volta  e infine il lievito. Amalgamare bene gli ingredienti e versate il tutto in uno stampo da 24 cm di diametro imburrato ed infarinato. Cuocere in forno ventilato preriscaldato a 180°C per circa 35 minuti. Cospargere il dolce con lo zucchero a velo. Ps. si può arricchire l’impasto con gocce di cioccolato o uva passa oppure farcire con cioccolato o crema o marmellata dopo la cottura.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: