AUGURISSIMI PER UNO STREPITOSO 2013 A TUTTI!

14515_441735029215825_463737659_n

Annunci

Immagine

Risotto di capodanno con scampi e … bollicine!

Ingredienti: Ricette1 spicchio di aglio, 80 gr di burro, 1 bottiglia di champagne o prosecco a temperatura ambiente, 4 cucchiai di olio evo, pepe bianco, prezzemolo, 320 gr di riso carnaroli, sale q.b., 1 scalogno, 12 scampi (le polpe). Per il brodo di scampi: 1 bicchierino di brandy o cognac, 2-3 cucchiai di olio, sale q.b., 1 scalogno, scampi (le corazze).Risotto-scampi-e-prosecco-470x140

Preparazione: curare gli scampi per estrarne la polpa (staccando la testa, eliminando il filo nero dell’intestino e praticando due tagli laterali nella corazza sul ventre); mettere le polpe da parte e tritate grossolanamente le corazze che vi serviranno per preparare il brodo di cottura. Per preparare il brodo, prendete un tegame, aggiungere 3 cucchiai di olio e rosolare le carcasse; aggiungere lo scalogno tritato e il bicchierino di brandy o cognac, ma attenzione alla fiamma. Unire un bicchiere di champagne o prosecco e fare sfumare poi allungare con un bicchiere di acqua calda e far cuocere per 10 minuti a fuoco basso coprendo con un coperchio. Aggiustate di sale. Infine filtrare il brodo e tenerlo da parte. In un altro tegame, mettete 50 gr di burro a fondere; aggiungere lo scalogno tritato, faro appassire e poi unite il riso. Fare tostare per qualche minuto e aggiungete poco alla volta lo champagne o prosecco, fino a terminare la bottiglia. Continuate la cottura del riso aggiungendo il brodo filtrato poco alla volta, fino all’esaurimento e all’ avvenuta cottura delriso. Nel frattempo tagliate la polpa degli scampi a pezzetti e metterli in una padella con 2 cucchiai di olio e l’aglio schiacciato. Fare cuocere per 2 o 3 minuti, pepare, spegnete il fuoco e tenete al caldo. Quando il riso sarà al dente, aggiungete la polpa degli scampi, amalgamare, spegnere il fuoco e poi aggiungete il burro rimasto, mantecando il risotto. Impiattate il risotto cospargendolo con pepe bianco e prezzemolo tritato. Accompagnare il piatto con lo stesso champagne o prosecco utilizzato.

Dessert natalizio: bicchierini con panettone e crema di mascarpone

Idea genialeDSC_0479 e molto semplice, anche per riutilizzare quel panettone che sempre avanza dopo le abbuffate natalizie!
PREPARAZIONE – Utilizzando una frusta battere 6 tuorli in una casseruola, unendo 50 g di zucchero e 2 cucchiai di farina. Poi far cuocere il composto a bagnomaria su fiamma bassa. Aggiungere lentamente 1 bicchiere di Marsala, continuando a mescolare fino a ottenere una crema fluida e omogenea. Unire 250 g di mascarpone. Aggiungere 75 ml di latte e 1 cucchiaino di cannella in polvere. Mescolare bene con la frusta per amalgamare i diversi ingredienti. Prendere 4 bicchieri e riempirli alla base con uno strato di panettone avanzato. Ricoprire con la crema ottenuta e spolverizzare in superficie con il cacao amaro in polvere. Proseguire, strato dopo strato, sino a riempire i bicchieri. Decorare con cacao in polvere e scaglie di cioccolato. .
interessantissime anche le idee di questa blogger:
http://scorribandeincucina.blogspot.it/2012/01/buona-befana-eh.html

UN DOLCISSIMO AUGURIO DI BUON NATALE A TUTTI!

lebkuchen%20haus3

Immagine

Lebkuchen und Frohe Weihnachten

lebkuchenDedico questo post alla magia del Natale e ad una persona particolarmente speciale che come me adora i Lebkuchen.

I Lebkuchen sono squisiti biscotti speziati preparati in occasione dell’ arrivo del Natale, soprattutto in Germania. Sull’origine del nome esistono diverse teorie ma la più accreditata sostiene che il termine Lebkuchen derivi dal latino libum, schiacciata, focaccia. Sembra che questi biscotti fossero conosciuti già da tantissimo tempo e che siano citati già in alcuni documenti dell’XI secolo. Norimberga si è affermata come patria dei Lebkuchen. La ricchezza dei boschi intorno alla città permetteva abbondanza di miele ( ingrediente basilare per l’impasto) e anche la favorevole posizione lungo la via degli scambi commerciali consentiva una grande disponibilità delle spezie (cannella, pepe, zenzero, ecc.). La storia narra che nel 1487, l’imperatore Federico III invitò tutti i bambini di Norimberga al castello. Quel giorno più di 4000 bambini ricevettero un piccolo biscotto a testa, raffigurante l’effigie dell’imperatore. Purtroppo non si hanno informazioni se l’immagine fosse un prodotto di stampa o se i dolcetti fossero stati prodotti con uno stampo da forno. Di sicuro dal  quel giorno nacque un tipo di Lebkuchen dal nome “Kaiserlein” che vuol dire “piccolo imperatore”. Ogni donna,in Germania, iniziava a preparare i Lebkuchen la prima domenica di Avvento perchè questi dolci a causa degli ingredienti particolari sono duri appena sfornati (il miele infatti tende a indurirli). E’ uso infatti conservali per qualche settimana in scatole di latta insieme a una mela che li preserva dall’ umidità e regala loro un profumo particolare. La loro pasta si adatta facilmente a tutte le forme. Si possono fare orsetti, pupazzi di neve, alberi, bambini, angeli, stelle comete e si usa anche metterli sull’albero per addobbarlo.
Ma ecco la ricetta.
Ingredienti: (per la preparazione di circa 30 biscotti): 300 g di farina, 100 g di burro, 100 g di mandorle e noci a pezzetti, 1 uovo, cannella, 180 g di miele, 180 g di zucchero di canna, chiodi di garofano in polvere, vanillina, 1 limone, 1 cucchiaio di lievito vanigliato,
100 g di zucchero a velo.
Preparazione: Mescolare a fuoco basso lo zucchero di canna, il burro tagliato in piccoli pezzi e il miele fino a ottenere un composto omogeneo e senza grumi. Lasciarlo raffreddare. Unire il tuorlo, un po’ di cannella e un chiodo di garofano, le mandorle, la vanillina, le noci, la scorza grattugiata del limone e la farina insieme allo lievito.Lavorare la pasta sino a ottenere la consistenza desiderata. Lasciare
riposare l’impasto per un intera notte. Stendere la pasta ottenuta fino a dargli uno spessore di 1 centimetro e procedere con l’uso pasta degli stampini. (quelli originali tedeschi sono a cuore oppure tondi). Cuocere i biscottini per 20 minuti in forno caldo a 180°C.
Una volta raffreddati i biscottini possono essere ricoperti con una glassa al limone oppure con del cioccolato fondente o si possono guarnire con i confettini colorati, le mandorle, i pinoli o i canditi, seguendo la fantasia.

(tratto dal blog Dulcisinfundo)

Calamari ripieni

calamari_ripieni_450Un’idea carina ed invitante per un secondo a base di pesce la vigilia di Natale…Ieri sera con amici si discuteva sulla ricetta ed ecco qui.

Questa la ricetta di Anna Moroni (de La Prova del Cuoco):

INGREDIENTI: 700 g di calamari, 50 g di mollica di pane, 3 cucchiai di latte, 1 uovo, 2 acciughe dissalate e diliscate, 1 spicchio d’aglio, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, 1 cucchiaio di prezzemolo, grana, olio evo q.b.

PREPARAZIONE: Bagnare con un po’ di latte il pane, aggiungere l’uovo, il grana e mescolare per bene; aggiungere del prezzemolo tritato; aggiungere le acciughe ed un po’ d’aglio; tagliare i tentacoli e poi aggiungerli al ripieno; farcire il calamaro (non riempire troppo perchè altrimenti potrebbe scoppiare); fissare con lo stecchino il calamaro; in una padella con olio, cuocere per 10 minuti e poi passare altri 10 mintui in forno oppure direttamente 20 minuti in padella; a metà cottura sfumare con il vino, salare e pepare; a parte cuocere i pomodorini con aglio, olio e basilico; tagliare a fettine i calamari ed accompagnare con i pomodorini.

In alternativa, si può seguire questo video tutorial, ben fatto e utile, che propone una variante con le olive:

http://www.youtube.com/watch?v=jNXUIe2kIqo

 

 

Antipasto di crostini brie, pere, noci e cannella

piatto-pronto_dettaglio_ricette_slider_grande3Ingredienti: 4-5 fette di pancarrè; 200 gr di brie tagliato a fettine, 2 pere leggermente acerbe, sbucciate e tagliate a fettine, 60 gr di noci tritate, 30 gr di burro, 1 scalogno tritato finemente; 4 cucchiai di vino bianco, un pizzico di cannella in polvere, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, sale e pepe nero.

Preparazione: scaldare il grill a potenza elevata. nel frattempo, in una padella, a fuoco medio, fare fondere il burro, unire lo scalogno, farlo rosolare per 3 minuti e trasferirlo in un piatto. Mettere le pere nella padella e farle saltare per 2 minuti. Aggiungere il vino e farlo evaporare. togliere tutto dal fuoco, asciugare le fettine di pera con carta da cucina, cospargerle di cannella e lasciarle raffreddare leggermente. tagliare in due le fette di pane e porle nel forno fino a quando saranno leggermente dorate. mettere una fettina di brie su ciascun crostino e guarnirlo con uno strato di scalogno e uno di pere. far grigliare rapidamente fino a quando il formaggio si sarà fuso, salare e pepare. Trasferire i crostini in un piatto da portata e guarnire con in il prezzemolo e le noci. servire caldo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: